• 80,00 Iva Inclusa

    ADRIANA LECOUVREUR

    80,00 Iva Inclusa

     

  • 80,00 Iva Inclusa

    ANDREA CHENIER

    80,00 Iva Inclusa

     

  • 85,00 Iva Inclusa

    LA GAZZA LADRA

    85,00 Iva Inclusa

    La gazza ladra è un’opera lirica di Gioachino Rossini su libretto di Giovanni Gherardini.
    Il soggetto fu tratto dal dramma La Pie voleuse ou La Servante de Palaiseau (1815) di Théodore Badouin d’Aubigny e Louis-Charles Caigniez. La prima rappresentazione ebbe luogo il 31 maggio 1817 al Teatro alla Scala di Milano. L’opera, un tempo famosissima, viene oggi rappresentata raramente, mentre è rimasta nel repertorio sinfonico la magnifica sinfonia dell’opera.

    Ninetta spera di sposare Giannetto, che è appena tornato dalla guerra, cerca di dare un rifugio al padre Fernando Villabella, disertore dell’esercito, ed è importunata dalle attenzioni del podestà, Gottardo. La sparizione di un semplice cucchiaio e la testimonianza di Isacco, l’ambulante, che ha acquistato un pezzo di argento che Ninetta le aveva venduto per raccogliere qualche soldo da dare al padre, porteranno alla sua incarcerazione. Ninetta viene processata e giudicata colpevole, e verrà salvata dal patibolo all’ultimo momento grazie alla scoperta del ladro, la gazza ladra del titolo.

     

  • 80,00 Iva Inclusa

    PAGLIACCI Fantasia

    80,00 Iva Inclusa

     

  • 70,00 Iva Inclusa

    PAGLIACCI Prologo

    70,00 Iva Inclusa

     

  • -20%
    125,00 100,00 Iva Inclusa

    SERENATA CAPRICCIO pezzo da Concerto per Tromba solista e Banda

    125,00 100,00 Iva Inclusa

    Giovanni Pennacchio (Napoli, 1878 –  Messina, 1978)

    Serenata Capriccio Pezzo da concerto per Tromba e Banda (Adattamento all’organico moderno di Salvatore Farina)   Giovanni Pennacchio fu tra i maggiori compositori e direttori di banda italiani.

    Nel realizzare la versione per organico moderno di Serenata Capriccio, il mio intento non stato è quello di rivoluzionare la partitura originale, ma semplicemente di aggiornare le parti adeguandole alle esigenze di oggi. Per quanto riguarda le percussioni, l’organico rimane uguale.  Ho anche pensato di addolcire la sonorità di tutti gli strumenti evitando estensioni troppo acute, in particolare dei Clarinetti, aggiungendo una terza parte di Clarinetto soprano e riducendo le due parti di piccolo in mib e di Clarinetto contralto corrispettivamente in un’unica parte per ogni strumento e rendendole ad libitum.  Ho pensato di creare anche altre parti ad libitum per dare la possibilità a bande con organici più ridimensionati di poter eseguire ugualmente il brano.  Credo che l’adattamento in chiave moderna di partiture simili a questa possa contribuire a restituire alla musica italiana dell’8/900 l’apprezzamento e la diffusione che meritano: questa pagina di Giovanni Pennacchio lo dimostra a pieno titolo.

  • Segnaposto
    38,00 Iva Inclusa

    LA SONNAMBULA Gran fantasia (sola partitura)

    38,00 Iva Inclusa