• 10,00 Iva Inclusa

    10 CAPRICCI per Saxofono

    10,00 Iva Inclusa
  • 10,00 Iva Inclusa

    10 STUDI MODERNI per Saxofono

    10,00 Iva Inclusa
  • Segnaposto
    15,00 Iva Inclusa

    CENNI STORICI SULLA BANDA

    15,00 Iva Inclusa
  • Segnaposto
    16,00 Iva Inclusa

    ELEMENTI DI STRUMENTAZIONE PER BANDA

    16,00 Iva Inclusa
  • -10%
    45,00 40,50 Iva Inclusa

    I NIBELUNGHI Marcia dall’Opera

    45,00 40,50 Iva Inclusa

     

  • -10%
    85,00 76,50 Iva Inclusa

    IL BARBIERE DI SIVIGLIA

    85,00 76,50 Iva Inclusa

    Il barbiere di Siviglia è un’opera di Gioachino Rossini su libretto di Cesare Sterbini tratto dalla commedia omonima di Pierre Caron de Beaumarchais (1732 – 1799).
    Il titolo originale è Almaviva, o sia l’inutile precauzione.
    La prima rappresentazione ebbe luogo il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina a Roma e terminò fra i fischi.
    A provocarli, secondo i pettegolezzi dell’epoca, sarebbero stati gli impresari di un teatro concorrente, il Teatro Valle; secondo altri, la colpa fu di alcuni seguaci di Giovanni Paisiello e della sua versione dell’opera messa in scena nel 1782.
    Il fiasco della prima fu però riscattato immediatamente dal successo delle repliche e l’opera di Rossini finì presto per oscurare la precedente versione di Paisiello.
    La famosissima ouverture del “Barbiere di Siviglia” non è “originale”, Rossini l’aveva composta e utilizzata precedentemente per l’opera seria “Aureliano in Palmira”.
    • Il brano inizia con un’introduzione lenta e solenne, basata sul continuo alternarsi tra accordi molto sonori e parti quasi sussurrate.
    • All’introduzione segue il primo tema, in modo minore, allegro e facilmente orecchiabile.
    • La melodia inizia pianissimo, ma ben presto sfocia in un episodio temporalesco dal carattere deciso e irruente.
    • Il ritorno ad un’atmosfera più tranquilla preannuncia la comparsa del secondo tema: una bella melodia in modo maggiore.
    • Questo tema, si evolve in un “crescendo”, effetto musicale caratteristico delle ouverture rossiniane.
    • L’ouverture prosegue con la ripresa del primo e poi del secondo tema.
    • Un nuovo “crescendo” e l’accelerazione improvvisa del tempo conducono verso il grandioso finale.

     

  • Segnaposto
    -10%
    38,00 34,20 Iva Inclusa

    MESTIZIA

    38,00 34,20 Iva Inclusa

    Stampata assieme a: PIANTI E FIORI di Pellegrino F. – PIANTO ETERNO di Di Jiorio – MESTO RICORDO di Messina.

  • Segnaposto
    -10%
    38,00 34,20 Iva Inclusa

    MESTO RICORDO

    38,00 34,20 Iva Inclusa

    Stampata assieme a: PIANTI E FIORI di Pellegrino F. – PIANTO ETERNO di Di Jiorio – MESTIZIA di Castrucci.

  • -10%
    85,00 76,50 Iva Inclusa

    NORMA

    85,00 76,50 Iva Inclusa

    Norma è un’opera in due atti di Vincenzo Bellini su libretto di Felice Romani, tratto dalla tragedia Norma, ou L’Infanticide di Louis-Alexandre Soumet (1786-1845).

    Composta in meno di tre mesi, dall’inizio di settembre alla fine di novembre del 1831, in gran parte nella Villa Passalacqua di Moltrasio, fu data in prima assoluta al Teatro alla Scala di Milano il 26 dicembre dello stesso anno, inaugurando la stagione di Carnevale e Quaresima 1832.

    Quella sera l’opera, destinata a diventare la più popolare tra le dieci composte da Bellini, andò incontro a un fiasco clamoroso, dovuto sia a circostanze legate all’esecuzione (l’indisposizione della primadonna, il soprano Giuditta Pasta, nonché la tensione psicologica degli altri membri del cast), sia alla presenza di una claque avversa a Bellini e alla Pasta. Non di meno l’inconsueta severità della drammaturgia e l’assenza del momento più sontuoso, il concertato che tradizionalmente chiudeva il primo dei due atti, spiazzò il pubblico milanese.

    Il soggetto è ambientato nelle Gallie al tempo dell’antica Roma, e presenta espliciti legami con il mito di Medea. Fedele a questa idea di classica sobrietà, Bellini adottò per Norma una tinta orchestrale particolarmente omogenea, relegando l’orchestra al ruolo di accompagnamento della voce.


  • Segnaposto
    -10%
    38,00 34,20 Iva Inclusa

    PIANTI E FIORI

    38,00 34,20 Iva Inclusa

    Stampata assieme a: PIANTO ETERNO di Di Jiorio – MESTIZIA di Castrucci – MESTO RICORDO di Messina.

  • Segnaposto
    -10%
    38,00 34,20 Iva Inclusa

    PIANTO ETERNO

    38,00 34,20 Iva Inclusa

    Stampata assieme a: PIANTI E FIORI di Pellegrino F. – MESTIZIA di Castrucci – MESTO RICORDO di Messina.